INUMAZIONE

INUMAZIONE
L’inumazione, come ho detto nell’articolo relativo allo sprofondamento delle tombe causa piogge, è la sepoltura in terra.
Intanto, la inumazione è gratuita, ovvero, non si paga l’affitto del terreno ove si viene sepolti e si paga solo la mano d’opera agli operai della ditta appaltatrice per il lavoro svolto che consiste nello scavo della fossa, collocazione della bara e conseguente riempimento con la creazione del tumulo, ad oggi, al Alfonsine il costo è di € 275,70.
La legga Italiana dice che le persone che hanno diritto alla sepoltura in terra, sono i residenti o i deceduti nel comune. E’ poi possibile regolamentare gli accessi in modo diverso e la nostra amministrazione così ha fatto, del resto il nostro è un comune di confine e molto decentrato, di conseguenza, nel secolo scorso, i residenti di Rossetta ed Anita venivano nel nostro cimitero che era il più vicino, perciò, la scelta è stata di mantenere questo status per l’avvicinamento dei parenti.
La bara per l’inumazione deve essere di legno “dolce” ovvero: abete, noce, samba, frachè ecc. onde agevolare il rapido degrado del legno, lo spessore delle tavole minimo è di 2 cm ma nessuno impedisce che sia superiore, all’interno è bene posizionare un accessorio “assorbente” ed il “barriera” che sostituisce la zincatura, non è obbligatorio ma è bene utilizzarli ondi evitare odori e problemi igenico-sanitari specialmente in caso di funerale nel periodo estivo e con un tempo relativamente lungo.
Negli ultimi anni, onde contenere i costi, parecchie ditte di onoranze funebri utilizzano bare provenienti dall’est Europa o addirittura, introdotte abusivamente, dalla Cina, il problema è che non rispettano gli standard produttivi, oltre che negli spessori del legno, il che crea problemi di “tenuta” specialmente in caso di salma di peso consistente, anche i collanti sono di scarsa qualità con il rischio di distacco dei componenti il cofano (cosa del resto già accaduta), non entriamo nei particolari per non impressionare le persone sensibili.
Questo problema è nato quando nel 2005 la nostra regione ha emanato il nuovo regolamento di polizia mortuaria dando alle imprese il controllo di se stesse…!

[contact-form-7 404 "Not Found"]