TUMULAZIONE

TUMULAZIONE
Per tumulazione si intende la sepoltura di una bara in una struttura che sia in muratura, siano loculi comunali, tombe, sepolcri, cappelle, edicole e quant’altri nomi sinonimi, perché, alla fine, vuol dire che sono loculi in muratura.
La bara per la tumulazione ha dei requisiti di legge diversi dalla bara per la cremazione o la inumazione, intanto, all’interno va la vasca in zinco che va saldata a caldo (stagnata) o a freddo (bicomponente siliconico), poi, il legno deve avere uno spessore minimo di 25 mm, perciò, se il cofano (altro nome della bara) è completamente liscio, senza nemmeno una righina di incisione, può essere di spessore 25 mm, diversamente, lo spessore delle tavole deve aumentare per mantenere lo spessore richiesto nel punto più sottile.
Le tavole devono essere di legno massello, intere nel verso della lunghezza, il fondo non può essere composto da più di 5 assi e le congiunzioni vanno eseguite con collante adeguato allo sforzo previsto. L e pareti, il fondo ed il coperchio vanno uniti tra loro con chiodi a vite e viti ad una distanza tra loro di non meno di 20 cm.
Considerando le pressioni che si creano all’interno, è necessario istallare una valvola con i requisiti idonei per evitare lo scoppio della vasca ed allo stesso tempo filtrare gli odori in uscita (tutto questo è regolamentato ed autorizzato dal ministero della sanità).
Sul coperchio della bara va posto il marchio del produttore, una targa, normalmente in alluminio con incisi i dati del defunto e stampati i dati dell’impresa funebre che svolge il servizio
Una volta inserita la bara nel tumulo va chiusa ermeticamente con muro, lastre cementizie ed altri metodi autorizzati dalla Ausl di competenza.

[contact-form-7 404 "Not Found"]